Un evento a maggio per celebrare i 10 anni di collaborazione con IfM - Università di Cambridge

A fine maggio celebreremo 10 anni di collaborazione con l'Institute for Manufacturing - Centre for Technology Management (IfM) dell'Università di Cambridge, centro internazionale di eccellenza per lo studio e l'applicazione di modelli a supporto della ricerca & sviluppo e della pianificazione strategica, come Open Innovation, Strategic Roadmapping e Technology Intelligence.

La nostra collaborazione si è consolidata nel tempo: dalla traduzione e dall'adattamento in italiano da parte nostra del volume "Technology Intelligence: identifying threats and opportunities from new technologies" edito da IfM University of Cambridge nel 2007, siamo passati a una presenza costante agli eventi organizzati da IfM (Strategic Technology and Innovation Management Consortium, Roadmapping Open Forum, IfM Briefing Day) fino alla recente nomina come Industrial Fellow conferita a Milena Motta, Senior Partner di Strategie&Innovazione.

Quest'anno siamo lieti di celebrare questa continua e intensa collaborazione insieme al Dr. Rob Phaal, Principal Research Associate di IfM Cambridge, considerato un guru in merito al modello di Strategic & Technology Roadmapping.

robphaal

 

Visita il sito del Dr Rob Phaal 

Il Dr Phaal sarà presente il 30-31 maggio a Milano per una giornata di workshop e un incontro di scambio d'esperienze internazionali sull'uso del Roadmapping in azienda.

A roadmap to create effective strategic and innovation plans 

30-31 maggio 2019

presso Rooftop Copernico Isola forS32 – Milano

Due giornate intense per approfondire gli aspetti teorici e pratici di un modello che permette alle aziende di allineare le capacità tecnologiche ai piani di business, utilizzando un approccio grafico, collaborativo e multidimensionale.

Per partecipare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., i posti sono limitati

 

 

Artificial Intelligence per la Competitive Intelligence

Abbiamo recentemente partecipato a un interessante convegno sull'intelligenza artificiale (AI) organizzato da Assolombarda: esponenti del mondo aziendale, istituzionale e accademico si sono alternati, portando la propria testimonianza e conoscenza su un tema di grande attualità e in fase di sviluppo.

 

Secondo le stime di McKinsey & Company, l'adozione diffusa e corretta di tecnologie di AI potrebbe contribuire entro il 2030 a una crescita del PIL a livello globale pari a 13 mila miliardi di dollari. Anche in Italia il mercato sembra dinamico ma ancora agli albori: secondo il rapporto recentemente redatto dall'Osservatorio sull'Intelligenza artificiale del Politecnico di Milano, si evidenzia ancora una scarsa consapevolezza e poca chiarezza sullo stato dell’arte delle applicazioni e delle adozioni da parte delle imprese, sui benefici e sull’evoluzione attesa del mercato nel prossimo futuro.

Market & Competitive Intelligence: un'attività in continua evoluzione

Diversi anni fa abbiamo svolto in Italia alcuni colloqui con le aziende che per prime si affacciavano alla disciplina della Market & Competitive Intelligence: aziende prevalentemente di medie e grandi dimensioni, meno della metà con una funzione o una persona dedicata alla MCI. Molto più spesso l'attività di MCI della quale già alcune aziende percepivano il valore, veniva affiancata ad altre funzioni aziendali: nella maggioranza dei casi, alle Ricerche di mercato per completare con informazioni qualitative i dati di vendita del portafoglio aziendale e dei concorrenti; in altri casi, la MCI era collocata nel Business Development per identificare nuove opportunità di licensing e acquisizioni o ancora nella funzione Brevetti, soprattutto nelle aziende tecnologiche e con una forte funzione di Ricerca e Sviluppo.

Il Modello dei 7 criteri in azione

Lo scorso 2 aprile si è tenuto a Milano un incontro per approfondire il Modello dei 7 criteri, messo a punto da Strategie&Innovazione e applicato con successo già da diverse aziende per selezionare e valorizzare le idee innovative.

Virna Motta, responsabile della gestione dell'Osservatorio "Gestire e misurare l'innovazione", attivato qualche anno fa da Strategie&Innovazione e collegato all'evento annuale sul tema (previsto per quest'anno il 9 ottobre), ha introdotto i partecipanti alla conoscenza del Modello che permette di valutare nel modo più oggettivo possibile la bontà di un'idea innovativa e la sua collocazione all'interno del portafoglio strategico dell'azienda. Punti chiave: il potenziale di sviluppo dell'idea e il riferimento a KPI misurabili.

Essere manager, maverick o entrambi?

Importance of SCI

Da un post recente su LinkedIn i consigli di colleghi internazionali sulla scelta tra una carriera da manager e/o da maverick. Come al solito, la verità sta nel mezzo: a volte, una punta di pensiero non convenzionale, sia nella vita personale sia in quella professionale, può aprire a nuovi orizzonti e far ragionare usando diverse prospettive. A voi trovare il giusto equilibrio e la vostra dimensione!

Una nuova iniziativa per chi si occupa di Market & Competitive Intelligence

mongolfiera

Ai blocchi di partenza un nuovo progetto sulla Market & Competitive Intelligence (MCI) per comprendere come quest'attività si è evoluta nel tempo dal punto di vista delle esigenze informative, degli strumenti utilizzati, del background delle persone che se ne occupano e molto altro ancora. Punti chiave: la diffusione della cultura della MCI in azienda e il suo reale impatto sul business.

Le informazioni raccolte alimenteranno una ricerca sullo stato della MCI in Italia, già svolta circa 10 anni fa da Strategie & Innovazione.  

Il 4 giugno 2019 ti invitiamo a "Le sfide odierne (e future) per chi si occupa di Market & Competitive Intelligence", un tavolo di discussione intersettoriale con i colleghi che si occupano quotidianamente di questa attività, sia che tu faccia parte di una funzione dedicata alla MCI sia che svolga tale attività in altre funzioni (es. Marketing, Pianificazione). In questa occasione condivideremo già i primi risultati della ricerca. 

Partecipa alla ricerca e prenota il tuo posto al tavolo intersettoriale scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Free download white paper - Trade analysis: using trade data in strategic decision making

Prof MRDC

All'aumentare delle tensioni internazionali e dei cambiamenti tariffari, l'utilizzo dei dati sugli scambi commerciali  è sempre più importante per il processo decisionale a livello strategico. Il report, edito da Freedonia, ti aiuta a comprendere dove trovare queste informazioni, oltre che a stabilire i vantaggi e gli svantaggi di fonti specifiche.

Freedonia è una delle fonti autorevoli d’informazioni disponibili su MarketResearch.com, banca dati di ricerche di mercato pronte all'uso di cui Strategie&Innovazione è distributore in Italia.

Confrontati con noi sui requisiti dell'Innovation Manager

Tra le misure previste dalla legge di Bilancio 2019 – (comma 228-230-231, legge di Bilancio 2019 n°149/18) – vi è il voucher per l’Innovation Manager, misura per la quale il MISE ha stanziato 25 milioni di euro per gli anni 2019, 2020 e 2021. L’obiettivo è sostenere le PMI nell’acquisto delle prestazioni consulenziali di natura specialistica dell’Innovation Manager il cui scopo è favorire e organizzare i processi di innovazione e trasformazione digitale delle aziende.

Quali sono i suoi requisiti?

Prosegue il Gruppo di Lavoro 2018-2019: seconda tappa sulla Pianificazione dell'Innovazione in LyondellBasell

GDLLyondellBasell2 20022019 linkedin

Lo scorso 20 febbraio si è tenuto il secondo incontro del "Gruppo di Lavoro sull'Innovazione 2018-19", sul tema della pianificazione dell'innovazione a medio e lungo termine. Prosegue così il progetto, proposto e coordinato da Strategie&Innovazione a seguito dell'evento "Gestire e misurare l'innovazione 2018", che prevede lo svolgimento di 5 incontri durante la stagione 2018-2019 per approfondire i pilastri del modello d'innovazione.

Dopo il primo incontro a dicembre in Pelliconi, questa volta è stata LyondellBasell di Ferrara ad ospitare il Gruppo, con l'obiettivo di ragionare su come poter pianificare l'innovazione e integrarla nella strategia dell'azienda in modo efficace ed efficiente.

Giampaolo Pellegatti, R&D Manager, ha raccontato com'è organizzato il processo d'innovazione in azienda e ha discusso con i partecipanti sul tema dello Strategic Roadmapping, evidenziando come lo strumento li sta supportando nella pianificazione dell’innovazione in azienda.

Video: il modello di Strategic Roadmapping

strategic roadmapping

Il video che vi segnaliamo questo mese descrive il modello di Strategic Roadmapping, un approccio "fast-start" di rapida implementazione per allineare i mercati, i prodotti e la tecnologia per le strategie e l'innovazione. Guarda il video

La metodologia, sviluppata dall'Institute for Manufacturing - Centre for Technology Management (IfM) dell'Università di Cambridge, è stata portata da Strategie & Innovazione in Italia nel 2009 e applicata già in diverse aziende, grazie alla proficua collaborazione con l'ente accademico anglosassone, iniziata ben 10 anni fa e divenuta ancora più salda negli ultimi mesi: Milena Motta, Senior Partner di S&I, è infatti diventata Industrial Fellow di IfM.