Come far sopravvivere (e rendere vincente) l'unità di Market, Competitive & Technology Intelligence?

guida pratica labirinto

Da diversi anni alcune aziende hanno creato l'attività di Market, Competitive & Technology Intelligence (d'ora in poi, MCTI) per ricercare informazioni sull'ambiente di mercato e predisporre sistemi di early warning per identificare minacce e opportunità. Alcune unità sono ancora presenti, altre invece sono state eliminate o incorporate in altre funzioni, probabilmente perché il loro contributo alle strategie aziendali non è stato in linea con quanto si aspettava il management.

Anche Strategie & Innovazione, che da sempre supporta le aziende nell'avvio e nel consolidamento delle attività di MCTI, ha riscontrato negli anni la necessità per queste funzioni di ripensare il proprio modo di lavorare e di misurare attraverso alcuni parametri il proprio contributo al processo decisionale.

Come gestire e misurare l’innovazione?

foto per newsletter

Ce lo siamo chiesti con le aziende che abbiamo incontrato di anno in anno e che con noi hanno intrapreso un percorso di condivisione.

Gestire e Misurare l’innovazione è il tema e il titolo di un osservatorio, e di un evento unico nel suo genere, che dal 2015 raccoglie le aziende che si vogliono confrontare e desiderano scambiare le proprie esperienze.

Attraverso la relazione, l’ascolto e l’incontro, in questi anni decine di aziende hanno condiviso i propri punti di vista e le strategie di innovazione.

Come trovare un impiego a tempo pieno nella MCI (e mantenerlo nel tempo!)

evento Scip 28012014

Qualche settimana fa si discuteva con alcuni colleghi operanti nella funzione di Market & Competitive Intelligence (d'ora in poi, MCI) sul percorso che ognuno di noi aveva intrapreso per trovare un impiego a tempo pieno nella MCI. Un articolo condiviso recentemente su LinkedIn da C.Fleisher, nostro collega in ambito internazionale, ha riacceso la discussione e individuato le modalità attuali di crescita di un professionista di MCI.

Come utilizzare i Big Data a proprio vantaggio (e non incorrere in errori!)

Fidarsi solo dei Big Data per prendere decisioni è una strategia veloce ma un po' rischiosa: come utilizzarli a proprio vantaggio, limitando gli errori?

Ti segnaliamo un interessante articolo scritto recentemente da colleghi internazionali, "Why Big Data can fail you and how to use it to your benefit". Di seguito i principali spunti di riflessione.

Continuità operativa: la tecnologia a supporto del lavoro a distanza

smartworking

Flessibilità e autonomia sono due parole che oggi, negli ambiti lavorativi, sono ripetute di continuo. Parole che, spesso, le aziende hanno la necessità di tradurre velocemente in "metodo". Lo smart working (che si può definire "lavoro agile") è sì una soluzione ma - sotto certi aspetti - anche una piccola rivoluzione.

Sulle potenzialità e le applicazioni di questo nuovo modo di lavorare è stato scritto - e detto - tutto e il contrario di tutto. E’ un bene? E’ un male? Comunque oggi è una necessità. E per far fronte a questa necessità servono gli strumenti giusti per non isolare le persone e rendere difficoltosa la collaborazione e la comunicazione.

Ci sono voluti numerosi progressi tecnologici, dai dispositivi mobili alle connessioni Internet ad alta velocità, per consentire a persone residenti in luoghi diversi di connettersi e lavorare insieme. Ora una nuova generazione di innovatori sta creando gli strumenti giusti per rendere i lavoratori a distanza più produttivi e collaborativi che mai.

Cosa contraddistingue una persona innovativa?

 

scenario

Anche se il pensiero innovativo può essere innato in alcune persone, allo stesso modo può essere coltivato e sviluppato nel tempo attraverso la pratica costante di alcune attività.

Secondo una ricerca pubblicata sull'Harvard Business Review, sono 5 le caratteristiche che contraddistinguono le persone più innovative: l'associazione, la capacità di farsi domande, lo spirito d'osservazione, la sperimentazione e la relazione.

Cosa s'intende per gender investment gap?

Sempre più spesso si parla delle disparità uomo-donna in ambito lavorativo in termini di opportunità economiche e di carriera. Meno frequentemente si parla di gender investment gap: di seguito riportiamo alcune sezioni di un interessante articolo "Why women owned startups are a better bet" che tratta di questo tema.

Creare contatti con i "networking dinners"

open innovation

Sviluppare nuovi contatti, mantenere quelli attuali, intrecciare relazioni professionali: in una parola, fare networking! Ciò non significa solo partecipare a conferenze, convegni di settore ed eventi organizzati dalle associazioni: perché non andare oltre e imparare a organizzare i "networking dinners"?

Oltreoceano sono utilizzati già da anni, in Italia invece è un territorio ancora da sviluppare: i "networking dinners" sono piccoli eventi dedicati al confronto e alla condivisione di idee, anche tra colleghi provenienti da diversi settori merceologici. Decisamente contenuti dal punto di vista dimensionale rispetto ai grandi convegni, permettono di sviluppare una relazione più stretta e profonda, in un clima collaborativo e disteso, volto a favorire lo scambio d'informazioni e di esperienze.

Un articolo recentemente pubblicato su Harvard Business Review spiega come organizzare questi eventi, in particolare come scegliere le persone da invitare e individuare il giusto mix. Di seguito i passi fondamentali dell'articolo.

Dalle fake news alla sindrome del "Ho sempre fatto così...perchè cambiare?"

 

quadrotti formazione CI

In uno scenario in cui siamo bombardati da più fonti d'informazione, più o meno affidabili, il problema non è solo difendersi dalle fake news ma anche proteggersi dalla disinformazione che noi stessi possiamo creare utilizzando sempre lo stesso punto di vista per interpretare fenomeni che si sono invece evoluti nel tempo.

Dallo Storytelling al Reporting: qualche consiglio per presentare i dati in modo efficace

 

freccia reporting resize

L'attività di Reporting rappresenta l'ultima fase del processo di Market, Competitive & Technology Intelligence(d'ora in poi, MCTI): ciò non significa che sia poco importante, anzi comunicare in modo efficace i risultati di una ricerca è fondamentale perché l'attività di MCTI abbia successo!

Come differenziarsi dalle presentazioni generiche in powerpoint o dagli slideshow?

Dynamic Brand - Lapis&Notes 5/2022

DYNAMICBRAND

“Dynamic brand - The new methodology of brand communication”

Il Dynamic brand come evoluzione del concetto di identità: da statico a dinamico.

Early warning: esistono davvero i "black swans"?

Abbiamo letto i commenti di alcuni colleghi internazionali in merito a un articolo di qualche anno fa sulla "black swan theory", diventata famosa grazie a Nissem Taleb, un professore americano di Finanza: i "cigni neri" sono eventi inaspettati, difficili da prevedere, che potenzialmente hanno un effetto devastante sul mercato, sia dal punto di vista della risonanza che delle conseguenze.

Per chi si occupa di Market & Competitive Intelligence esistono davvero i "black swans"? Le attività di monitoraggio del mercato e della concorrenza possono limitare questo rischio?

L'Early Warning è una delle attività chiave evidenziate dalla prima fase della ricerca sull'evoluzione della Market & Competitive Intelligence in Italia. Partecipa anche tu alla ricerca scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vi riproponiamo alcune sezioni di "Planning for the Unknown", edito nel 2016 ma ancora molto attuale.

ESG: la crescita di un fenomeno che cambia il modo in cui le aziende operano

immagine articolo luglio

ESG, acronimo di Environmental, Social e Governance, rappresenta un fenomeno che si concretizza nella trasformazione dell’impegno etico e morale di un’azienda verso l’ambiente, la società e l’etica gestionale, in un asset che incide direttamente sui risultati di business dell’azienda stessa e ne determina, conseguentemente, il valore.

Free download white paper - Trade analysis: using trade data in strategic decision making

Prof MRDC

All'aumentare delle tensioni internazionali e dei cambiamenti tariffari, l'utilizzo dei dati sugli scambi commerciali  è sempre più importante per il processo decisionale a livello strategico. Il report, edito da Freedonia, ti aiuta a comprendere dove trovare queste informazioni, oltre che a stabilire i vantaggi e gli svantaggi di fonti specifiche.

Freedonia è una delle fonti autorevoli d’informazioni disponibili su MarketResearch.com, banca dati di ricerche di mercato pronte all'uso di cui Strategie&Innovazione è distributore in Italia.

Guarda il mercato con gli occhi dei tuoi concorrenti attraverso il War Game

dadi war game

Negli ultimi anni alcune aziende italiane stanno applicando la metodologia del War Game nel loro settore.

Strategie&Innovazione ha portato questa metodologia in Italia circa dieci anni fa, applicandola a diversi settori e in molteplici situazioni, come il lancio di nuovi prodotti, l'entrata in un nuovo mercato, l'arrivo di nuovi concorrenti, il rinnovamento del brand e della campagna promozionale di prodotto.

Cos’è un War Game?